Nella seconda metà degli anni '60, per la precisione gli anni 1967 e 1968, erano ancora pochi i piloti che al Trofeo Vallecamonica difendevano i colori locali. In questo biennio, i concorrenti camuni schierati al via della Malegno-Ossimo-Borno erano Federico Tassara di Breno, Severino Ronchi anch'esso di Breno, Giuliano Comensoli di Esine, Giuseppe Cattane di Ceto (più esattamente del "Badetto") e Giovan Battista Tottoli.

Quest'ultimo proveniva da Prestine, una piccola località che sovrasta la zona di Bienno. Il suo debutto risaliva proprio al 1967 alla cronoscalata "Colle S.Eusebio" con una Fiat 850 S berlina ottimanente preparata dai fratelli Mario e Alfredo Medeghini di Breno (gli stessi che curavano anche le vetture portate in gara da Federico Tassara). Essendo però una vettura elaborata di Gruppo 2, veniva schierata nella stessa categoria delle "Abarth 850" che erano di prestazioni indubbiamente superiori.

Come seconda gara, in quel 1967 partecipò alla 4a edizione della Malegno-Borno, incappando però in un testacoda con relativa "toccata" ai tornanti della Santella sopra Malegno. Il risultato quindi  fu di media classifica. Nello stesso anno partecipa anche all'ultima edizione della "Sarezzo-Lumezzane" (vincitore assoluto Peter Schetty su Abarth 2000 Prototipo).

L'anno successivo, 1968, la berlina passa in "Turismo Speciale Gruppo 5" e viene pertanto schierata in Classe contro l'Abarth 1000 TCR radiale ufficiale (condotta da "PAM"): contro questa vettura praticamente non c'è storia (come ad esempio alla salita del "Monte Maddalena" a Brescia); tuttavia alla Malegno-Borno dello stesso anno "PAM" non era presente e Gian Battista Tottoli non ha assolutamente problemi a vincere la Classe e a fine stagione anche il Campionato Bresciano.

In questi ultimi anni, alla Malegno-Borno vi partecipa il fratello Claudio, anch'egli appassionato di automobilismo, nella Categoria "Auto Storiche" alla guida di una Bmw 2002 Tii del 1972. (si ringrazia l' Ing. Claudio Tottoli per la gentile testimonianza)

 

In alto: Giovan Battista Tottoli alla guida della Fiat 850 S in una delle edizioni della Malegno-Borno da lui disputate nella seconda metà degli anni ''60. Sopra: il fratello Claudio a bordo della Bmw 2002 Tii nell'edizione del 2007