Uno dei principali protagonisti nel "secondo ciclo" della Malegno-Borno (quello cioč a partire dalla ripresa della gara nel 1982) č senza dubbio il camuno Moreno Genesini.

Dotato di una guida particolarmente aggressiva ma al tempo stesso pulita, ha raccolto parecchie soddisfazioni per oltre due decenni di carriera.

Il forte pilota di Cividate Camuno nasce nel 1962. Dopo tanti sogni e tante domeniche passate ad assistere alle corse di tutta Italia con gli amici Franco, Luciano ed Alberto, riesce a debuttare a 20 anni come pilota. Accade proprio alla Malegno-Borno, nella ormai storica edizione 1982 con una A112 Abarth. Un buon inizio, con un 4° posto di Classe 1150 Gr.N malgrado un "dritto" che gli fa perdere svariati secondi. Quarto ma subito dietro ai pił forti del lotto, i camuni "Silva" e Mazzoli e la "pilotessa" Nadia Galvan.

 

 

 

  

 

In alto, in apertura di servizio, Moreno Genesini impegnato nel 20° Rallysprint della Franciacorta e del Lago d'Idro nel 2002.

Sopra, a sinistra: il debutto agonistico alla "Malegno-Borno" 1982 al volante della A112 Abarth (© Actualfoto). Eccolo su tre ruote presentare il suo "biglietto da visita". A destra: sui tornanti della "Bormio-Stelvio" 1983 (© Alquati A2)

 

 

Sempre con la A112 Abarth gareggia fino al 1985 ottenendo piazzamenti un po' ovunque (Malegno ma anche la Bormio-Stelvio, il Rally Valcamonica e il Trofeo "Cittą di Brescia").

 

 

 

  

 

Asinistra: Moreno Genesini sempre con la A112 Abarth, durante l'unica edizione dello Slalom "Cittą di Brescia" svoltasi nel dicembre 1983 sulla salita verso il Castello. A destra, al Rally 1000 Miglia nell'aprile 1983 (© Actualfoto).

 

 

Nel 1986 il passaggio dalla A112 alla Talbot Samba Rallye 1300 con la quale disputa tre stagioni di gare. Dal 1988 in poi le sue apparizioni nelle Cronoscalate e nei Rallies si diradano.

Dopo una pausa di riflessione, Moreno Genesini ritorna alle competizioni nel 1995 con una Peugeot 106 di Gruppo N per poi proseguire sempre con una 106 ma in Gruppo A, fino al 2005.

Disputa tantissime corse, vincendo svariate volte - nella sua categoria - il Rally Valcamonica ed il Rally di Valtellina a cui č particolarmente affezionato.

 

 

 

  

 

Altre belle immagini, sopra a sinistra, dalla "Malegno-Borno" edizione 1985 (© Actualfoto) e a destra, sempre nel 1985 al Rally Vallecamonica in coppia con il navigatore Moscardi (© Alquati A2). Sotto: cambio di vettura alla "Malegno-Borno" 1986. E' la volta della Talbot Samba Rallye (© Actualfoto)

 

 

 

 

E' primo di Classe A5 nel Trofeo Lombardia negli anni 2001 e 2002, centrando in quest'ultimo anno anche il 2° posto Assoluto.

Nei Rallies i suoi navigatori nel corso di tutti questi anni sono stati Gianantonio Franzoni, Luciano Moscardi, Armando Disetti, Giovanni Bellini, Manuela Bianchi e Marco Ballardini.

Malgrado le centinaia di corse, le svariate vittorie e i piazzamenti ottenuti, il forte Moreno non ha mai avuto nessun incidente, nč in gara nč nella vita di tutti i giorni; questo denota una grande dote di guida per cui tutti i suoi navigatori ne sono sempre rimasti entusiasti.

Attualmente sta valutando un nuovo rientro nelle gare.

 

 

 

  

 

A sinistra: di nuovo Talbot Samba Rallye, questa volta al Rally Vallecamonica nel 1987 mentre a destra, al volante della Peugeot 106 al 13° Rally delle Valli Bresciane nel 2000, in coppia col navigatore Ballardini (© Alquati A2).

 

 

Si ringraziano Moreno Genesini e Luciano Moscardi per le immagini e per la collaborazione a questo servizio.