23. TROFEO VALLECAMONICA - 15/16 giugno 1991

Nesti va fortissimo, ma Baribbi lo batte di un niente

 Tra le tante edizioni fin qui disputate, quella del 1991 rimane in assoluto una delle più appassionanti: ripropone infatti il classico duello Nesti-Baribbi ma questa volta con i due piloti a pari livello in quanto a competitività. Il toscano è in gran forma dopo aver concesso qualche titolo tricolore al rivale bresciano ed a Giulio Regosa: continua a ribadire di non essere interessato al Campionato eppure non manca quasi a nessun appuntamento, spesso vincendolo. Baribbi invece è agguerritissimo dopo una stagione non propriamente esaltante: nuova Osella, stavolta con motore da 2 litri e mezzo, e tanta voglia di battere il pistoiese. Il duello questa volta si risolve sul filo dei centesimi, con entrambi i piloti che polverizzano il record del 1990 e con Nesti che viene battuto da Baribbi per soli 23 centesimi: meno di un battito di ciglia! Una gara vissuta al cardiopalma con i due boati della folla in risposta allo speaker che dagli altoparlanti diffusi sul tracciato comunicava dapprima il tempo record fatto segnare dal "Toscanaccio" e, subito dopo, il nuovo record stabilito dal bresciano tra lo stupore generale: si sapeva che sarebbe stata una dura lotta tra i due, ma Nesti era finora il grande favorito, avendo relegato Baribbi al secondo posto nelle prove ufficiali rifilandogli ben 3 secondi. Il bresciano però lamentava dei problemi al circuito di lubrificazione che perdeva parecchio olio, quindi d'accordo coi suoi meccanici, decide di riportare la vettura nella sua officina a Brescia e cercare di riparare l'inconveniente durante la notte. I tecnici riescono a fare il miracolo e Baribbi riesce quindi a sopravanzare in gara il rivale di sempre. Nelle classifiche di quest'anno manca Giulio Regosa: il "baffo volante" è protagonista di uno spettacolare incidente durante le prove, che gli procura la frattura alla prima vertebra lombare: conseguente ingessatura e qualche mese di stop forzato dalle competizioni. Decisamente non una buona annata per Giulio che già qualche settimana prima alla "Levico-Vetriolo" valida per il Tricolore Montagna aveva avuto dei seri problemi, con la sua vettura che a causa della rottura di un manicotto dell'impianto di raffreddamento gli aveva procurato numerose ustioni, anche qui costringendo il pilota a saltare alcuni appuntamenti di Campionato. Non brilla più di tanto neppure Tambone: la sua nuova PRC - ottima vettura costruita da Giovanni Paganucci - non è ancora al "top" e i tempi sono ben lungi dai migliori. Sfortunato un altro bresciano, Dal Ben, che "picchia" violentemente la sua Osella e si procura alcune fratture. Completa il podio l'ottimo Romano Casasola. Negli altri gruppi, si mette in evidenza tra le piccole Renault un "certo" Fabio Danti, compaesano di Mauro Nesti: vince la classe e già si intuisce che è un pilota velocissimo e che presto farà molto parlare di sè. Iniziano i bei duelli in Campionato di Gruppo N tra il veneto "Susy" (alias Alberto Nardari, figlio d'arte...) e Luca Capellari, mentre in gruppo A la supremazia di Jacoangeli viene messa spesso in pericolo da un Germano Nataloni che con la Lancia Integrale fa grandi cose (addirittura meglio del figlio Nello che con la più potente Delta S4 si dovrà accontentare di star dietro al padre), e da Felice Ducoli in gran crescendo, sempre più competitivo. Walter Santus grande protagonista negli anni scorsi, quest'anno deve accontentarsi di un piazzamento. Molti gli incidenti: tra i tanti, oltre ai già citati Dal Ben e Regosa, una "toccata" di Burlotti che tuttavia prosegue in modo sempre spettacolare la sua gara portandosi appresso il paraurti che striscia sull'asfalto, e un altro, spettacolare incidente (fortunatamente senza conseguenze per il pilota) per il "Cobra" Lorenzo Colbrelli che esce dai giochi a pochi metri dall'arrivo. Scongiurato anche quest'anno l'arrivo della pioggia che minaccia lo svolgimento regolare della corsa praticamente fino alla fine (come da copione...)

 

 

CLASSIFICA ASSOLUTA

1. EZIO BARIBBI (OSELLA PA-9 2500) 3'55"65 - Kmh 134,436

2. MAURO NESTI (OSELLA PA9-90) 3'55"88

3. ROMANO CASASOLA (OSELLA PA9-90) 4'04"78

4. PASQUALE IRLANDO (OSELLA PA-9) 4'06"43

5. RODOLFO AGUZZONI (OSELLA PA-9) 4'06"85

6. GIUSEPPE TAMBONE (PRC BMW) 4'09"23

7. PAOLO LARA (OSELLA PA-9/90) 4'13"95

8. VINCENZO ZANINI (OSELLA PA-9) 4'14"15

9. LINO ANASTASIO (OSELLA PA-9) 4'14"31

10. DEMETRIO PANZERI (OSELLA PA-10) 4'19"03

 

 

 

  



     

 In alto, a sinistra: Ezio Baribbi. La sua nuova Osella, cilindrata 2.500, è risultata molto competitiva. A destra: lo sconfitto Nesti, seppur per pochissimi centesimi. Sopra: una rara immagine che vede i due rivali abbracciati e sorridenti.

(altre immagini a fondo classifica)

 

 


 

 

GRUPPO N - CLASSE 1300

1. ENRICO GHEZA (PEUGEOT 205 RALLY) 5'19"95

2. SERGIO VIELMI (PEUGEOT 205 RALLY) a 3"60

3. ERWIN MORANDELL (PEUGEOT 205 RALLY) a 3"88

4. ROBERT RATSCHILLER (PEUGEOT 205 RALLY) a 5"67

5. ALESSIO TOSINI (PEUGEOT 205 RALLY) a 7"09

6. FERDINANDO CUCCHI (PEUGEOT 205 RALLY) a 9"55

7. ARMIN BRUNNER (PEUGEOT 205 RALLY) a 9"99

8. PETER FRENES (PEUGEOT 205 RALLY) a 10"11

9. MARCO CAPUCCI (PEUGEOT 205 RALLY) a 13"96

10. BORTOLO MENDENI (PEUGEOT 205 RALLY) a 15"21

11. ADRIANO OTTELLI (PEUGEOT 205 RALLY) a 18"49

12. GIUSEPPE CASTELLANO (PEUGEOT 205 RALLY) a 18"54

13. ANGELO FOSTINI (CITROEN AX SPORT) a 19"24

14. MARCO ZANELLA (SUZUKI SWIFT)  a 20"92

15. PIETRO UBOLDI (PEUGEOT 205 RALLY) a 23"11

16. VITTORIO BAISOTTI (PEUGEOT 205 RALLY) a 25"30

17. GIUSEPPE SANTORO (PEUGEOT 205 RALLY) a 28"90

18. ETTORE RAVASIO (PEUGEOT 205 RALLY) a 37"15

19. LUCIANO SCANDELLA (PEUGEOT 205 RALLY) a 39"21

20. MARIO BURLOTTI (PEUGEOT 205 RALLY) a 41"63

21. DANILO BOLDI (PAUGEOT 205 RALLY) a 43"85

 22. ALESSANDRO GASPARINI (PEUGEOT 205 RALLY) a 48"00

 

 

 

GRUPPO N - CLASSE 1400

1. LOTTE TRIBUS (CITROEN AX) 5'19"18

 

GRUPPO N - CLASSE 1600

1. ALBERTO ARMENI (PEUGEOT 205) 5'18"99

2. RUDY BICCIATO (PEUGEOT 205) a 1"66

3. FABIO FAUSTINELLI (PEUGEOT 205) a 4"30

4. ANTONIO QUAGLINO (PEUGEOT 205) a 12"46

5. FAUSTO D'ALPAOS (TOYOTA CELICA) a 15"46

6. PAOLO CARMINATI (PEUGEOT 205) a 17"69

7. STEFANO MORETTI (TOYOTA CELICA) a 24"92

8. BORIS BEIVI (ALFA ROMEO SPRINT) a 26"45

9. CLAUDIO GHIGNATTI (FORD FIESTA) a 31"17

10. GREGOR REINALTER (FORD FIESTA XR2) a 41"83

 

 

 

 

GRUPPO N - CLASSE 2000

 

 1. GEORG NEUHAUSER (OPEL KADETT GSI) 5'14"40

2. MAURIZIO TOMASONI (OPEL KADETT GSI) a 7"09

3. ALBERTO ACCORSI (PEUGEOT 309) a  9"43

4. GIORGIO CONCI (PEUGEOT 205) a 9"55

5. FRANCESCO ZENDRA (PEUGEOT 309) a 10"72

6. ANDREA BROLI (PEUGEOT 309) a 13"16

7. ROBERTO MARTINELLI (PEUGEOT 309) a 13"35

8. FABIO ARMANINI (PEUGEOT 205) a 13"51

9. FIORELLO CONTINI (PEUGEOT 205) a 18"23

10. GIANFRANCO SANCA (PEUGEOT 205) a 21"68

11. GIANCLAUDIO POGGI (PEUGEOT 205) a 24"54

12. VINCENZONI (OPEL KADETT GSI) a 25"70

13. ALESSIO MORESCHI (FIAT RITMO 130) a 26"41

14. AGOSTINO CESARINI (PEUGEOT 205) a 33"54

15. GIORDANO MAFFEIS (OPEL KADETT GSI) a 34"58

16. ENZO MERENDA (OPEL KADETT GT) a 39"23

 

GRUPPO N - CLASSE 2500

1. FABIO DANTI (R5 GT TURBO) 5'03"89

2. PERICLE BIANCHI (BMW M3) a 1"06

3. SANTO BIFANO (R5 GT TURBO) a 1"69

4. CLAUDIO BERTOLI (RENAULT 5 GT TURBO) a 3"04

5. FABRIZIO ALESSI (RENAULT 5 GT TURBO) a 5"79

6. ROBERTO BONOMELLI (FIAT UNO TURBO) a 7"81

7. GIANBATTISTA PEZZONI (FIAT UNO TURBO) a 8"10

8. DIEGO GIRELLI (RENAULT 5 GT TURBO) a 11"09

9. GIANPIERO BERTOLONI (RENAULT 5 GT TURBO) a 11"40

10. MARCELLO SCANDELLA (RENAULT 5 GT TURBO) a 12"09

11. OSCAR GADALDI (RENAULT 5 GT TURBO) a 19"42

12. DARIO BAITA (RENAULT 5 GT TURBO) a 19"84

13. LUCIANO FRACASSI (RENAULT 5 GT TURBO) a 24"54

14. MASSIMO SCAMOZZI (RENAULT 5 GT TURBO) a 26"52

15. WALTER CAPELLINI (FIAT UNO TURBO) a 40"96

 

 

 

GRUPPO N - CLASSE OLTRE 2500

1. "SUSY" (LANCIA DELTA INTEGRALE) 4'41"47

2. GIANFRANCO MARIOLINI (FORD SIERRA 4X4) a 3"79

3. LUCA CAPELLARI (FORD SIERRA COSWORTH) a 7"58

4. ANGELO BONACCORSI (FORD SIERRA COSWORTH) a 8"57

5. CLAUDIO BURLOTTI (FORD SIERRA COSWORTH) a 10"45

6. AURELIO GOTTI (FORD SIERRA COSWORTH) a 13"77

7. PIETRO TOSINI (FORD SIERRA COSWORTH) a 14"42

8. ADRIANO ZERLA (FORD SIERRA COSWORTH) a 14"67

9. ROBERTO RAVELLI (FORD SIERRA COSWORTH) a 19"16

10. MARCO ROSSI (LANCIA DELTA INTEGRALE) a 20"88

11. GIANCARLO FERRAZZA (FORD SIERRA COSWORTH) a 35"74

12. GIORGIO BOZZI (FORD SIERRA COSWORTH) a 49"19

 





La Ford Sierra Cosworth condotta dal camuno Pietro Tosini

 

 

GRUPPO A - CLASSE 1300

1. NAZARENO AMBROSI (SUZUKI SWIFT) 5'10"52

2. ARNALDO PIERACCINI (PEUGEOT 205 RALLY) a 0"21

3. HERMAN MITTERSTEINER (VW POLO) a 0"92

4. GIOVANNI SERENA (PEUGEOT RALLY) a 6"80

5. ROBERTO PEDROTTI (PEUGEOT RALLY) a 8"01

6. TIZIANO ZADRA (PEUGEOT RALLY) a 8"74

7. CORNELIO MERZI (PEUGEOT RALLY) a 14"55

8. DOMENICO PEDERSOLI (PEUGEOT RALLY) a 15"81

9. GIANLUIGI BERTOCCHI (OPEL CORSA) a 23"92

10. FRANCO BELLUCCI (CITROEN AX) a 29"92

 

 

 

GRUPPO A - CLASSE 1400

1. ANTONIO TOMASI (FIAT  UNO 70) 5'23"49

2. PIETRO ROCCO (FIAT UNO 70) a 0"73

 

 

 

GRUPPO A - CLASSE 1600

1. FRANCESCO PERA (TOYOTA COROLLA) 5'01"84

2. MARCO FININGUERRA (TOYOTA COROLLA) a 3"85

3. GIANANTONIO FRANZONI (A.R. SPRINT) a 7"45

4. FEDERICO PIANTA (ALFA ROMEO SPRINT) a 18"78

5. GIUSEPPE TOMASI (ALFA ROMEO SPRINT) a 19"53

6. ALVARO FOGAZZI (ALFA ROMEO 33) a 24"30

7. DIEGO SARTORI (ALFA ROMEO SPRINT) a 26"24

8. GIACOMO CHIODA (ALFA ROMEO 33) a 26"70

9. OTTAVIO DAMIOLINI (ALFA ROMEO SPRINT) a 39"30

10. "DARIOESOPO" (ALFA ROMEO SPRINT) a 43"50

 

 

 

GRUPPO A - CLASSE 2000

1. MARIANO TOSETTO (FIAT RITMO 130) 5'08"82

2. OLIVIERO DUSI (PEUGEOT 309) a 12"74

3. ANGELO BONAVENTI (OPEL KADETT GSI) a 19"38

 

 

 

GRUPPO A - CLASSE 2500

1. MAURIZIO JACOANGELI (BMW M3) 4'38"19

2. HUBER GASSER (BMW M3) a 11"40

3. CASIMIRO BARBIERI (BMW M3 EV.) a 12"00

4. ANGELA ANDREOLI (ALFA ROMEO 75) a 24"00

5. EZIO FALCETTA (RENAULT 5 GT TURBO) a 39"60

6. GABRIELE CROTTI (RENAULT 11 T.) a 44"56

7. ANTONIO CRIPPA (RENAULT 5 GT TURBO) a 44"67

 

 

 

GRUPPO A - CLASSE OLTRE 2500

1. GERMANO NATALONI (LANCIA DELTA INTEGRALE) 4'42"01

2. FELICE DUCOLI (LANCIA DELTA INTEGRALE) a 0"11

3. WALTER SANTUS (FORD SIERRA COSWORTH) a 6"60

4. "PADIMATTEO" (ALFA ROMEO 75) a 15"04

5. FABRIZIO COLOMBI (LANCIA DELTA INTEGRALE) a 22"62







Il sempre brillante Felice Ducoli, questa volta secondo di classe per un battito di ciglia (©Actualfoto - Bologna)

 

 

 

GRUPPO B - CLASSE OLTRE 1600

1. NELLO NATALONI (LANCIA DELTA S4) 4'43"62

2. FRANCO FLOCCHINI (RENAULT 5 TURBO) a 20"35

3. FLAVIO VIGANO' (PORSCHE CARRERA) a 29"06

 

 

 

GRUPPO PROTOTIPI - CLASSE SPORT NAZIONALE

1. DEMETRIO PANZERI (OSELLA PA-10) 4'19"03

2. GIUSEPPE PERONI (LUCCHINI) a 2"18

3. TOM PACINO (LUCCHINI) a 8"41

4. MARCO CAVALLARO (LUCCHINI) a 10"90

5. HELMUT PROSSLINER (LUCCHINI) a 16"99

6. PIERLUIGI FUGANTI (SYMBOL) a 22"75

 

 

 

 

GRUPPO PROTOTIPI - CLASSE 1300

 

1. ANTONIO ROSSETTO (LOLA OLMAS F) 4'33"88

2. MAURILIO DEGANO (DALLARA NDT) a 10"59

3. "RAMIREZ" (OSELLA PA-10) a 13"56

 

 

 

GRUPPO PROTOTIPI - CLASSE 1600

1. FAUSTO BORMOLINI (STENGER) 4'27"64

2. "FRANCISCO" (OSELLA PA-9) a 5"58

 

 

 

GRUPPO PROTOTIPI - CLASSE 2000

1. MAURO NESTI (OSELLA PA-9/90) 3'55"88

2. PASQUALE IRLANDO (OSELLA PA-9) a 10"55

3. RODOLFO AGUZZONI (OSELLA PA-9) a 10"97

4. GIUSEPPE TAMBONE (PRC-BMW) a 13"35

5. PAOLO LARA (OSELLA PA-9) a 18"07

6. VINCENZO ZANINI (OSELLA PA-9) a 18"27

7. LINO ANASTASIO (OSELLA PA-9) a 18"43

8. TONI DELLA MARIA (OSELLA PA-9) a 30"30

9. NELLO GNESATO (OSELLA PA-9) a 34"42

10. ROBERTO GASPARELLA (OSELLA PA-9) a 35"10

 

 

 

GRUPPO PROTOTIPI - CLASSE 2500

1. EZIO BARIBBI (OSELLA PA-9/90 2500) 3'55"65

2. ROMANO CASASOLA (OSELLA PA-9/90) a 9"13

 

 

    



Sopra, a sinistra: Paolo Lara, ottimo protagonista delle ultime edizioni della corsa. A destra: Antonio Rossetto, uno degli immancabili alla corsa camuna (foto Drawo69)