Il ritorno della Malegno-Ossimo-Borno

«Non la faremo morire»


L'edizione numero 48 del Trofeo Valle Camonica è stata finalmente ufficializzata, prevista per i giorni 28-29 luglio 2018. Gli appassionati la conoscono familiarmente come "Malegno-Ossimo-Borno". L’ufficialità era già nell'aria (peraltro già annunciata alcuni giorni prima da alcune fonti autorevoli) ma nel pomeriggio del 23 marzo scorso i vertici dell'ACI Brescia si sono dati appuntamento a Breno per comunicare la conferma della gara agli enti camuni che la sostengono: i Comuni di Malegno, Cividate Camuno, Ossimo, Lozio e Borno con la Comunità Montana che la patrocina.

L’avvocato Piergiorgio Vittorini, presidente dell’Automobil Club Brescia insieme al direttore Angelo Centola hanno incontrato i sindaci dei paesi interessati, il presidente dell’ente comprensoriale Oliviero Valzelli e l’assessore allo Sport Massimo Maugeri. Tutti si sono mostrati estremamente soddisfatti per la riconferma del Trofeo Valle Camonica: «Rappresento 18.000 associati fra i quali molti camuni - dichiara alla stampa il presidente dell’ACI Brescia - e in seguito all’incidente mortale dell’edizione dello scorso anno che ci ha procurato non poche preoccupazioni, abbiamo lavorato a fondo per non perdere una gara in salita fra le più importanti della provincia e non solo. La mia nomina a componente della giunta sportiva di Aci Sport è stata ben accolta ed è anche in quest’ambito che ci siamo attivati per far ”resuscitare” la Malegno-Ossimo-Borno e si è trattato di un passaggio importante, forse decisivo». Il presidente dell'Automobile Club Brescia afferma anche: «Siamo "osservati speciali", ma la nostra riammissione in calendario è motivata e faremo di tutto per tornare a vederci assegnare già nel 2019 una prova del CIVM (Campionato Italiano Velocità Montagna). L'intento è di dimostrare, come avvenuto lo scorso anno, che la Malegno-Ossimo-Borno si può svolgere in sicurezza per organizzazione, piloti e spettatori».

Il direttore Angelo Centola ha evidenziato a sua volta che la presenza in giunta ACI Sport di Vittorini nella circostanza è stata di grande rilevanza, sottolineando che la manifestazione deve assolutamente essere mantenuta in vita: «Per la Valle, i Comuni e la Comunità Montana rappresenta da oltre 50 anni un appuntamento atteso e un eccellente veicolo turistico. L’obiettivo e la nostra proposta per questa edizione numero 48 sono eminentemente sportivi (riferendosi al fatto che quest'anno la competizione sarà priva di validità, ma come già accaduto in altre rare occasioni non sarà certo questo particolare ad inficiarne il successo e il prestigio, ndr), al fine di creare le condizioni per raggiungere altri traguardi dal 2019, con i medesimi standard del 2017». Lo stesso Centola, a proposito appunto della sicurezza, conclude quindi dichiarando che «proponiamo permanentemente corsi di formazione mirati, perché questo ci è stato richiesto e perché proprio la formazione e l’informazione devono essere continui : siamo il primo automobil club in Italia a proporre questo tipo di iniziativa».

Ha inizio quindi, un nuovo conto alla rovescia per la prossima edizione della "Malegno-Ossimo-Borno"!




Mirko Zanardini, vincitore dell'ultima edizione (la 46a) svoltasi regolarmente, nel 2016